giovedì 14 gennaio 2016

Come vendere la propria collezione di dischi?

Come vendere la propria collezione di dischi?
In un post di qualche anno fa, affrontavo il tema di come valutare i dischi in vinile. 
Tantissimi mi avete scritto e continuate a farlo, qui invece affronteremo il tema di come venderli, se nel caso ve ne vogliate liberare. 
Chi si pone questo problema inizierà con il pensare a mettere qualche annuncio, su siti di annunci come subito o kijiji . 
Se conoscete un pochino come funziona la rete sicuramente saprete dell'esistenza di piattaforme come ebay, se siete ancora più pratici rivolgerete la vostra attenzione a servizi come discogs oppure amazon.
Altra soluzione invece vedere quali negozi di dischi ci sono in città, e rivolgersi direttamente a loro; ma se non ne avete vicini? Potete sempre andare in un mercatino dell'usato oppure rigattieri, infine, potrete anche provare a contattare le librerie che vendono l'usato, a volte prendono anche dischi in vinile.. 
Prendiamo qui invece in considerazione che voi non siete affatto pratici del web, quindi la prima soluzione, e avete il problema di non voler svendere la vostra collezione ed allo stesso tempo di non avere tempo di gestire una vendita attraverso un annuncio, gestendo telefonate, spedizioni, prendendo appuntamenti, facendo fotografie ed inviando via email le risposte, e le risposte non supportate da un adeguata competenza etc... 
A questo punto la situazione diventa un po' più complicata. Una soluzione potrebbe arrivare da persone competenti che mettendosi al vostro servizio, possono con il dovuto impiego di tempo, valutare la vostra collezione e prendersi cura della loro vendita, naturalmente dovete porre la vostra fiducia nel loro lavoro.. 
Una soluzione che ho ideato mettendomi al servizio di chi ha queste problematiche, allestendo un vero e proprio "garage sale".
Una vendita che avviene in un breve lasso di tempo, in casa del proprietario, o con collegamenti via web o dove si ritiene più opportuno.
Collezionisti ed appassionati vengono invitati a prendere visione del materiale discografico e ad acquistarlo ad un prezzo conveniente per il loro valore di mercato, quindi ad un 30-40-50% in meno.
In questo modo non si svende, e si accontentano tutte le tasche. 

Bene a questo punto se ne volete sapere di più, contattatemi, insieme potremo stabilire se è il caso è quello sopra descritto oppure è meglio una delle soluzioni descritte sopra.

A presto
Tony