domenica 7 settembre 2014

Doris Norton


Doris Norton è conosciuta come una pioniera nel campo della techno e per aver iniziato la sua carriera con il rock gotico degli anni settanta, in veste di tenebrosa tastierista dei gruppi Jacula e Antonius Rex, formati insieme a suo marito Antonio Bartoccetti e svariati turnisti di studio (che andavano da pseudo satanisti come Charles Tiring a jazzisti come Marco Ratti e Hugo Heredia, fino addirittura a una comparsata fugace di Paolo Tofani degli Area).


Trovo interessante invece l'inizio della sua carriera da solista, anche se la stessa smentisce di aver iniziato mai una carriera solista da musicista, e di essere un'artista, ma con strumenti quali sintetizzatore e computer ha viaggiato in luoghi inesplorati della mente sperimentando le influenze che hanno le frequenze sui ritmi cardiaci, sull'energia psichica, sui fenomeni mentali.. seguendo l'influsso dei maestri tedeschi del genere, Tangerine Dream e Klaus Schulze in primis. Ha avuto la "fortuna" di aver messo per la prima volta le mani su un sinth analogico e di averne trovato subito un affinità.
Antropologia, biochimica, biologia, matematica e la ricerca delle verità nascoste sono stati le basi sul quale il lavoro si è sviluppato dal 1980 con il primo album sponsorizzato dalla Apple e dalla Roland, dal titolo  "Under Ground".
La sua vita e la sua sperimentazione, hanno vissuto diverse fasi, attraversando il periodo "techno" degli anni '90 in collaborazione con il figlio Rexanthony
e con la regia di video sotto diversi pseudomini agli inizi degli anni 2000. Alcuni dei suoi dischi sono andati in ristampa qualche anno fa, in edizioni molto limitate, quelli originali ormani diventati un cult del genere elettronica.