venerdì 29 novembre 2013

George Harrison - Wonderwall



Il 26 dicembre 1967, il nuovo film dei Beatles "Magical Mystery Tour" andava in anteprima sulla BBC, il giorno dopo, quasi tutti i giornali in Gran Bretagna attaccarono aspramente la band, Il film risultava uno sfocato inciucio di psichedelica, aggiunto ad un certo fascino di ironica stupidità.



Ma non importa quello che i critici pensavano del film stesso, la musica era innegabilmente grande.
Molti pensavano che i Beatles dovevano uscire dal mondo del cinema mentre George Harrison era già al lavoro, per fare entrambe le cose. 

All'inizio di quell'anno, un giovane regista in erba di nome Joe Massot aveva sperato di parlare con Harrison per convincerlo a comporre la colonna sonora per il suo film d'esordio, Wonderwall.
La trama incentrata su Oscar Collins, uno scienziato di mezza età interpretato da Jack MacGowran (che aveva già recitato con John Lennon in "How i won the war" ) e la sua ossessione con la sua giovane vicina di casa, hippie top model, interpretata da Jane Birkin.

Il film era una metafora per una Gran Bretagna che cambiava..un muro separa un classico uomo in bombetta, mentre al di là il nuovo che avanza con la scena psychedelica hippies ( copertina del disco ) di cui i Beatles avevano saputo interpretane lo spirito. 
Harrison era diventato sempre più interessato all' induismo e alla musica classica indiana, che iniziò a fondere nel suo lavoro con i Beatles, a cominciare dal suo innovativo uso del sitar nel 1965 di "Norwegian Wood." 
Aveva viaggiato a Srinagar , India, nel '66 per studiare con il maestro di sitar Ravi Shankar, iniziando una amicizia che durò fino alla fine della sua vita. 
Sono stati gli anni psichedelici dei Beatles, dove con gli esperimenti con l'uso di droghe e nuove tecnologie crearono tutti i nuovi suoni e strutture. 
Questi due ambiti apparentemente opposti musicale e spirituale, sono stati in prima linea nella mente di Harrison nel corso di questo periodo, e per la colonna sonora di Wonderwall




Con la registrazione dell'album rafforzò questa idea. Le sessioni dell'lp sono state fatte in due fasi e mondi diversi, gli elementi rock e occidentali psichedelici sono state registrate in Inghilterra, mentre i pezzi indiani sono stati registrati il ​​mese successivo a Bombay. Harrison scrisse, arrangiò e produsse la colonna sonora, senza suonare se non in un paio di brani.
La maggior parte della musica nelle sessioni inglesi fù eseguita da vecchi amici e compagni di Liverpool, i Remo Four. Il gruppo conosceva i Beatles fin loro giorni Cavern Club, e condividevano lo stesso manager. Harrison volato a Bombay raccolse alcuni dei migliori musicisti dell'India, tra cui Aashish Khan, maestro di sarod. Più tardi George dichiarò che aveva usato la registrazione come una "guida per principianti" per capire meglio la musica classica indiana, e provare di sua mano a scrivere i raga.

Il 17 maggio del 1968, Wonderwall venne presentato in anteprima al Festival di Cannes. Il film ricordato come all'avanguardia per la musica flower-power pop e le sequenze oniriche surreali, risultò anche essere un ritratto divertente della swinging London degli anni '60. Lo stesso novembre uscì il disco, il primo LP dei Beatles su Apple Records.
Il film fù presto dimenticato ma sorprendentemente l'album raggiunse una buona posizione nelle classifiche statunitensi anche se la pellicola non sbarcò mai  negli US.


In un momento in cui il rock 'n' roll stava cambiando in fretta, i Beatles erano al fronte, portando tutti in strane profondità inesplorate. Con Wonderwall, Harrison aveva cominciato ad avventurarsi in proprio, creando suoni freschi e unici. 
Da tempo fuori catalogo, l'album è diventato un pezzo oscuro di Beatles, invece di quello che è ; un affascinante esperimento di una delle figure più interessanti della storia della musica rock.